.

Home page

 

Via Fabio Filzi, 5 - 25128 Brescia       [Mappa stradale]

 
 
 
 
 
 

 

GRUPPI-ASSOCIAZIONI

 

 

Il volontariato in parrocchia

In Parrocchia sono attivi Gruppi di laici che operano per il bene di tutti e svolgono servizi nei più diversi campi.

Tutti sanno che sono molte le persone che mettono a disposizione tempo ed energie per i vari servizi di cui ha bisogno la comunità parrocchiale. Ma non tutti saprebbero chi ringraziare, perché non sempre chi fa servizio vuol mostrarsi.
E' facile vedere quelli che servono l'altare, i ministri straordinari dell'eucarestia che vanno nelle case degli ammalati; meno facile individuare i cantori dei cori, i catechisti, gli animatori dei vari gruppi formativi, chi tiene sempre pulita la chiesa e cura il suo arredamento sacro, chi collabora nella gestione e nell'amministrazione della parrocchia e chi sorveglia la manutenzione dei vari fabbricati. Ci sono poi coloro che si mettono a disposizione per circostanze particolari come feste, processioni, celebrazioni e pubblicazioni varie ....
E' giusto ogni tanto ricordare queste opere buone, silenziose e gratuite, da cui tutta la comunità, secondo le circostanze, trae beneficio e ringraziare di cuore i loro autori.

 

 

Gruppo:

....S.Vincenzo dé Paoli 
....Anziani Cristo Re 
..…Preghiera Medjugorje 

3  ……della Parola 

…..La Samaritana 
……Missionario 
……Cooperatrici suore Dorotee
……Ministranti
……Corale polifonica
……Coro dei Giovani
10  …Catechisti
11  …Giovani
12  …Culturale d'interesse letterario
13  …Cinema / Teatro
14  …Compagnia teatrale "IL Gabbiano"
15  …Informatico
16  …Baristi
17  …Pulizie
18  …Lavoretti artistici artigianali

 

 

    Storia dei gruppi

 0- Gr. S.Vincenzo dé Paoli

 "LEGGI"

 

 

 1- Gr. Anziani Cristo Re

Il gruppo”Anziani Cristo Re” è una realtà del quartiere di Borgo Trento. Da molti anni si occupa soprattutto di quelle persone che spesso sono sole,troppo sole, perché anziane.
I volontari che cooperano,in vario modo, hanno proprio come scopo far incontrare queste persone e dedicare loro parte del proprio tempo.
Il gruppo nasce circa 30 anni fa,ad opera della signora Claudia Arcari che, abile ricamatrice, cerca di aiutare anche materialmente le persone che si trovano in situazioni difficili con i proventi della vendita dei lavori.
Attualmente la parte ricreativa è organizzata da Pietro Gardani, ma spesso ci sono altri aspetti da curare come la ricerca della badante, di una casa di Riposo, oppure molto semplicemente avere qualcuno che accompagni a fare delle analisi, andare a trovare persone in ospedale o a fare la spesa.
Intervengono, per realizzare tutto questo,anche la Circoscrizione e il Comune nell’attuazione del Progetto “Vicino al tuo Vicino”.
Le attività proposte sono varie, dalla tombolata ai cicli di film e poiché l’unione fa la forza si attivano anche altre entità parrocchiali quali la “S. Vincenzo” e le “ACLI Cristo Re”.
Ognuno a suo modo e secondo la propria politica di aggregazione cerca di sopperire alle esigenze degli abitanti del Borgo.

 

 2-  Gr. Preghiera Medjugorje

Ci troviamo tutti i venerdì (escluso agosto) in chiesa, chiunque può venire: il gruppo è aperto a tutti, uomini e donne.

 

 "LEGGI"

 

 

 

 3- Gr. della Parola

Itinerario catecumenale, secondo le indicazioni del Vescovo, tenuti dal parroco don Umberto Dell'Aversana.

Si ricorda che presso il salone dell'oratorio (via Fabio Filzi 3), ogni martedì alle 20:45, escluso agosto, vi sono gli incontri .

 

"LEGGI"

 

 4- Gr. La Samaritana

 "LEGGI"

 

 

 5- Gr. Missionario

Il Gruppo Missionario Parrocchiale nasce ufficialmente nel 2008, su suggerimento del Parroco don Umberto Dell'Aversana. Prima non veniva recepita la necessità di un gruppo missionario, ritenendo,a torto, che l’attività missionaria fosse già svolta dalla San Vincenzo parrocchiale. In realtà un Gruppo Missionario Parrocchiale ha scopi diversi e più ampi del sostegno caritativo e in tal senso alcuni volontari già si dedicavano all'azione missionaria parrocchiale con alcune iniziative.
Scopo del GMP è di far riscoprire alla Parrocchia la sua vocazione missionaria aiutandola a realizzarla, spronandola e anche “pungendola” (si, bisogna anche giocare il ruolo di ortica, nel giardino tranquillo della nostra zelante cristianità), affinché tutte le attività siano organizzate e gestite in un'ottica missionaria cioè evangelizzatrice. Quindi non si tratta tanto di "fare", quanto piuttosto di animare ed armonizzare le tante iniziative parrocchiali.
Per svolgere questo servizio serve un forte senso ecclesiale e di comunione, affinché i fedeli crescano insieme per divenire, con uno stile di vita evangelica, "segni" della vita nuova portata da Gesù.
Si cerca, attraverso la catechesi, l'informazione, la formazione e la proposta di iniziative culturali e caritative, di aiutare la comunità a continuare ad interrogarsi su come vivere il Vangelo oggi, nella dimensione mondiale, che non deve essere ignorata. Nel fare questo si cerca di richiamare la vocazione propria della Parrocchia che non è quella di rinchiudersi in se stessa, ma d’indirizzarsi a quanti sono lontani dal Cristo vivente e alla fraternità e al sostegno delle comunità cristiane nascenti o più povere.
Appuntamenti forti di ogni anno sono l'animazione dell'Ottobre Missionario, con la Giornata Missionaria Mondiale, il cammino della Quaresima Missionaria e la celebrazione del 24 marzo, Giornata dei Missionari Martiri
Compiamo il nostro cammino confortati dalla certezza che "la missione è opera di Dio e del suo amore e l'attività missionaria è risposta all'amore con cui Dio ci ama". Nello stesso tempo essa diventa segno dell'amore e della sollecitudine di Dio Padre per i suoi figli, soprattutto i più deboli. Riteniamo che gli impegni a cui siamo chiamati siano momenti di Grazia, che ci permettono di crescere, di conoscere, di verificare e di convertirci.
 

Referenti: Paolo Bonzio, Franca Bossini-Verzeletti, Patrizia Sitta-Brognoli, Don Angelo Baronio.

 

 6Cooperatrici suore Dorotee

 

 

 

 

 

 7Gr. Ministranti

 "LEGGI"

 

Per informazioni: rivolgersi in chiesa

 

 8Corale polifonica

 "LEGGI"

 

Per informazioni: E-mail: segreteria@parrocchiacristorebrescia.it

 

 9Coro dei Giovani

Immaginate di essere ad una festa, e pensate a come la musica in qualche modo riesca a far sentire a proprio agio tutti gli invitati, anche se non si conoscono.
Immaginate ora di entrare in una Chiesa, e di cantare il Padre Nostro anziché recitarlo, alzando le braccia al cielo insieme a tutti gli altri: persone diverse unite in un unico coro.
Ricordo che durante un'omelia, il sacerdote ha descritto la Messa come una grande festa nella casa del Signore; una festa dove, dopo aver ascoltato la Parola, gli invitati siedono allo stesso tavolo spezzando il pane e bevendo il vino. Tutti sono sono fratelli, tutti cantano insieme.
Tra i vari segni liturgici, la musica è l'elemento che testimonia maggiormente la coesione tra gli invitati perché volontariamente o meno crea un gruppo.

Alcune volte non viene data molta attenzione ai cantori, ma ogni coro ha la sua storia, le sue tradizioni, e la sua evoluzione.
A Cristo Re, ad esempio, l'idea di cantare in Chiesa prende piede intorno al 1973, per rendere più vivace la Messa dei bambini che al tempo era alle 18:30 del Sabato sera.
Pian piano, negli anni '80, la stessa Messa viene spostata alle 10 della Domenica mattina e sono gli stessi bambini a cantare, accompagnati da un gruppo di operatori strumentisti (Mauro Mancini, Maurizio Marchesini, Maurizio Martinelli, Franco Alberti).
Oggi infine, troviamo una fusione delle precedenti situazioni, perché bambine e bambini di una volta (Alessandro Bacchetti) si siedono insieme per animare con le loro voci, ed il loro mandolino, la liturgia domenicale dei ragazzi.
Tutto questo è stato possibile grazie all'impegno ed alla disponibilità di persone che, volontariamente, hanno deciso di mantenere la tradizione.
Dallo studio di un'università svedese è emerso che cantare allunga la vita, riduce lo stress, e soprattutto riesce a "sincronizzare" non solo le voci dei coristi, ma anche i battiti dei loro cuori.
Coro quindi significa unione, significa gente che festeggia cantando insieme una sola canzone.


Il coro invita chiunque lo desideri ad entrare nel suo gruppo, ancora piuttosto ristretto ma pur sempre aperto a nuove adesioni.
Per farne parte non sono richiesti particolari requisiti: basta avere voglia di intonare i canti per pregare insieme all'assemblea.
Sappiamo, infatti, che chi canta, prega due volte. Durante tutto l'anno (da ottobre alla fine della scuola) le prove di canto sono fissate nel giorno di mercoledì, alle ore 21.00, presso il bar dell'oratorio. Vi aspettiamo con canti di giubilo!

 

 

 10- Gr. Catechisti

I Catechisti sono nominati annualmente e sono di diversa estrazione sociale, ma accomunati dall’unica fede e da una forte educazione cristiana. Impegnati nel progresso spirituale, coadiuvano i sacerdoti nel servizio della catechesi, accompagnano, sostenuti dalle famiglie e da tutta la comunità, i bambini nel cammino verso i sacramenti della Riconciliazione, della Comunione e della Cresima.
La formazione avviene con il Magistero dei Catechisti tenuto dal nostro curato.

Accompagnare nel cammino della vita un bambino è un impegno faticoso sia per i genitori come per i catechisti ma, non manca mai lo slancio apostolico e soprattutto il dono dello Spirito Santo che sappiamo essere l’inseparabile compagno in questo gioioso impegno!

 

Per informazioni:  rivolgersi al parroco

 

 

 11- Gr. Giovani

 

 

 

Per informazioni:  rivolgersi al parroco

 

12- Gr. Culturale d'interesse letterario

E' un  gruppo nato nel maggio 2012, che si riunisce a cadenza quasi mensile, per commentare insieme libri, precedentemente letti personalmente. Il gruppo però si ritrova anche per visionare films (ispirati ai romanzi letti o collegati a tematiche letterarie), per organizzare cene a tema ( con cucina tipica o ricette ispirate alle letture effettuate) e ha allo studio altre iniziative culturali.

 

Sul sito parrocchiale, alla voce "Locandine eventi", potete seguire i testi via via in lettura, con le date degli appuntamenti, oppure cliccare sul seguente "LINKS"

 

Per informazioni: Don Umberto 030 3700600

Buona lettura!

 

 13- Gr. Cinema / Teatro

Entrando nel teatro, costruito vicino alla chiesa, sorprendono gli spazi e la capienza, centottanta posti a sedere ed una straordinaria capacità organizzativa composta da una decina di persone. Cast e installazioni, di cui vanno orgogliosi gli organizzatori.

Molto versatile, ne fa ampio uso la parrocchia per le sue convocazioni più importanti, commedie, film, raduni di giovani, recite dei ragazzi dell'oratorio e dei bambini della scuola materna, cineforum a cicli (cinema africano per le scuole) esplicando la sua attività ricreativa con spirito cristiano.
Il gruppo cinema/teatro, ha ampliato le sue attività fino a collaborare con il comune di Brescia nel quadro della rassegna di teatro dialettale “Us da le as” che si svolge ogni anno.

 

Ref.   Merigo Ermanno

 

 14- Compagnia teatrale "IL Gabbiano" 

L’amore per il teatro nasce nel rione di  Borgo Trento in BRESCIA  fin dagli inizi degli anni 30 formando  addirittura 2 compagnie una maschile con sede nell’oratorio parrocchiale ed  una femminile presso le suore Dorotee creando un alternanza di spettacoli.

Ma già negli anni  1955/56 con  l’evolversi dei tempi, la caduta di certi tabù, gli impegni delle famiglie e la necessità di interpretare in un'unica commedia sia ruoli maschili che femminili portò all’unificazione delle due compagnie.

Inizia da qui una intensa attività teatrale dove la compagnia riusciva a mettere in scena un nuovo  spettacolo in un paio di mesi, in quei tempi infatti la scarsità di denaro, la mancanza della TV e i primi albori della radio hanno certamente favorito lo sviluppo dell’arte teatrale.

Fra le numerose opere rappresentate in questo periodo vi fu “IL GABBIANO” di CECHOV Anton e solo dopo questa rappresentazione la compagnia prende il nome di “IL GABBIANO”  e  l’immagine del gabbiano ad ali tese viene preso quale logo della compagnia.

La compagnia si ferma nel 1965  perché il vecchio teatro parrocchiale viene demolito e ricostruito nell’attuale struttura; infatti  appena reso agibile il nuovo teatro nel 1978, la compagnia si ricompone e  riprende la sua attività coordinando uno spettacolo di varietà in occasione de “La prima settimana del Borgo” si  riprende  l’attività teatrale  con la Regia di Angelo Zampedri che  porta in scena l’Operetta “Mosca cieca” subito dopo la commedia “La classe degli asini" scritta dall’indimenticabile Lino Monchieri;  lo spettacolo di varietà “capitaa na olta e’n borg” con poesie, scenette, canti, che rallegravano un pubblico sempre attento ed entusiasta. Con lo scorrere degli anni la compagnia presenta nuovi spettacoli e per vari motivi passa alcuni periodi nell’ombra dovuti agli impegni di alcuni attori: le famiglie, alcuni si trasferiscono in altri paesi.

Si giunge quindi alla fine degli anni 90  quando l’Angelo Zampedri decide di portare in scena  “chèl simpatic del Zio Pret” e l’anno dopo viene preparata la commedia “E’l  biliet dela loteria",

Dal 2001 con regolarità viene presentata ogni anno una nuova commedia, in dialetto bresciano, portando allegria al pubblico sempre numeroso e molto critico.

Presidente Ronchi Vito

 

Per informazioni: Merigo Ermanno Tel. 030 394349

                        E-mail ermanno.merigo@gmail.com

 

 15- Gr. Informatico

Nel 2006 Carlo Lo Presti a reso operativo il primo computer parrocchiale per la gestione e l'organizzazione della segreteria, in seguito nel 2008, per necessità, è stato attuato il collegamento ad internet.
Nel 2009 nasce l'idea di creare un sito parrocchiale e con l'approvazione del nostro parroco don Umberto Dell'Aversana, Carlo Lo Presti ha cominciato lo studio della struttura, della grafica e dei testi, conclusosi nell'aprile 2010, con la visibilità del Sito parrocchiale in rete, fornendo notizie sulle attività e le iniziative della nostra Comunità.
Offrendo informazioni, si rende possibile un primo incontro con il messaggio cristiano e un opportunità di evangelizzazione.
Nel 2012, i nuovi collaboratori decidono di modernizzare gli strumenti parrocchiali sia Hardware che Software e vengono implementate le gestioni parrocchiali (es.: Gestione Estateci, rete Wi.Fi ecc…).
In seguito viene vista l'esigenza, all'interno della Parrocchia, di dare l’opportunità ai propri parrocchiani di conoscere e saper utilizzare il personal computer organizzando corsi sull'uso del personal computer.

 

Per collaborare scrivi a Carlo Lo Presti    

E-mail:   segreteria@parrocchiacristorebrescia.it

 

 16- Gr. Baristi

II bar è gestito dalla Parrocchia ed il servizio è affidato ad un gruppo di una decina di volontari. L'ammissione a tale gruppo è libera, con l'unica caratteristica che ogni volontario si senta facente parte della Comunità Parrocchiale. Con tale scelta di gestione si vuole far cogliere "il Bar" come servizio della Comunità Parrocchiale. Il ruolo del barista non è secondario, da lui dipende il clima di dialogo e d'ascolto e la capacità di accogliere. Il gruppo è consapevole di essere chiamato a dialogare anche con le fasce giovanili ai margini dall'esperienza cristiana.

Per informazioni: rivolgersi al Bar dell'oratorio

 

 17- Gr. Pulizie

E' un gruppo di signore che, due volte la settimana, prendono in mano i loro attrezzi  e si mettono al servizio della nostra comunità, nella pulizia degli ambienti parrocchiali come la nostra chiesa, bar e oratorio. È un servizio umile, silenzioso, ma preziosissimo gesto di vero amore verso coloro che frequentano la casa del Signore e dei fratelli.

Gesù ha detto ai suoi discepoli: "chi vuol essere grande si faccia servo di tutti" e " non sono venuto ad essere servito, ma a servire e dare la vita per tutti".

Questo gesto di umile servizio, volto a rendere decorosi i nostri spazi, diventa nello stesso tempo preghiera gradita a Dio e a tutti i fratelli che frequentano i nostri ambienti, resi più accoglienti, perché più puliti ed in ordine in cui piace portare i propri bambini.

A fine lavori c’è la possibilità di prendere un caffè assieme. Buona è l’occasione per parlare dei vari impegni che abbiamo in parrocchia (non chiacchiere inutili e pettegolezzi). È un momento di gioia e di amicizia che accomuna il gruppo, faticano sì ma traspare una gioia che contagia chi le guarda.

Gli ambienti sono tanti, non battono cassa ma chiedono invece collaborazione.

Confidiamo nella buona volontà di tutti ed attendiamo altre persone che  possano aderire con lo stesso desiderio: donarsi per gli altri, impiegando parte del proprio tempo per un,  piccolo-grande, servizio utile alla comunità.

Siamo sicuri che la collaborazione non mancherà. Brave donne delle pulizie, vi siamo molto riconoscenti.

 

 

 18 - Gr. lavoretti artistici artigianali

 

Torna in alto

 

"Il Figlio dell'uomo infatti non è venuto per

essere servito, ma per servire e dare la propria

 vita in riscatto per molti". (Marco 10,45).

 


 

 

 

Preghiera del volontario


Sacrificare un poco della propria vita,
donare una parte di se stessi senza nulla chiedere, è amore.
Questa è la missione di noi volontari.
ovunque ci sia bisogno noi siamo presenti,
pronti a stendere una mano
a dire una parola di conforto,
ad ascoltare,
a portare un sorriso,
una speranza,
a donare un attimo d'amore,
non cancelliamo la solitudine,
ma portiamo solidarietà;
E' con il cuore pieno di gioia che possiamo dire:
grazie Signore, per averci dato la possibilità
di possedere un po' di tempo;
grazie Signore per averci fatto conoscere l'Amore.

Amen.