.

Home page

 

Via Fabio Filzi, 5 - 25128 Brescia       [Mappa stradale]

 
 
 
 
 
 

 

NOTIZIARIO 2017-2018

 

 

------------------------------------------------------------------------------------

11-11-2018
68ª Giornata Nazionale del Ringraziamento.

Il titolo del Messaggio, ispirato al Libro della Genesi, è «“...secondo la propria specie...” (Gen. 1,12): per la diversità, contro la disuguaglianza»
Quando la Scrittura parla del creato, lo fa sempre con un tono di ammirato stupore per la varietà delle creature che vivono in essa. Fin dalla prima pagina essa sottolinea come Dio benedica la bontà di questa vita plurale e differenziata: “E la terra produsse germogli, erbe che producono seme, ciascuna secondo la propria specie, e alberi che fanno ciascuno frutto con il seme, secondo la propria specie. Dio vide che era cosa buona” (Gen. 1,12). E dello stesso stupore risuona il Cantico delle Creature di Francesco d’Assisi: “Laudato sì, mi Signore, per sora nostra matre terra, la quale ne sustenta et governa, et produce diversi fructi con coloriti fiori et herba”.
La varietà della vita è dunque un dono prezioso, un valore intrinseco, che va tutelato. Lo sottolinea Papa Francesco: riprendendo S. Tommaso d’Aquino, egli ricorda che essa riflette quel mistero divino che non potrebbe essere espresso da un singolo vivente: “L’insieme dell’universo, con le sue molteplici relazioni, mostra al meglio la ricchezza inesauribile di Dio” (Lettera Enciclica Laudato Sì, n.86).
Messaggio preparato dalla Commissione episcopale Cei.

 

------------------------------------------------------------------------------------

 

Leggi il messaggio di papa Francesco la giornata missionaria

 

 

------------------------------------------------------------------------------------

Papa Paolo VI e l' Arcivescovo Romero saranno santi in Vaticano il 14 ottobre
Papa Francesco ha deciso: la proclamazione di Paolo VI nuovo santo della Chiesa.
La cerimonia sarà in piazza San Pietro il 14 ottobre e presieduta dal Pontefice Bergoglio.
La comunicazione, di cui scrive News.va, è arrivata sabato 19 maggio durante il Sinodo dei vescovi dedicato ai giovani, nel corso della celebrazione del Concistoro.
Oltre a Paolo VI, al secolo Giovanni Battista Montini (1897-1978), saranno canonizzati:

- l'arcivescovo di San Salvador Oscar Arnulfo Romero Galdámez (1917 - 1980);
- il sacerdote Francesco Spinelli che ha fondato l’Istituto delle suore adoratrici del Santissimo Sacramento, Vincenzo Romano;
- don Vincenzo Romano, parroco di Torre del Greco in provincia di Napoli;
- suor Maria Caterina Kasper, vergine, fondatrice dell'Istituto delle Povere Ancelle di Gesù Cristo;
- suor Nazaria Ignazia di Santa Teresa di Gesù, fondatrice della Congregazione delle Suore Misioneras Cruzadas de la Iglesia.

A contribuire alla santificazione del bresciano di Concesio era stato il miracolo riconosciuto e avvenuto nel 2014 con la guarigione di una bambina al quinto mese di gravidanza e che secondo i medici non sarebbe dovuta nascere a causa di complicanze. I genitori in quel periodo si erano recati al Santuario di Santa Maria delle Grazie a Brescia per pregare Paolo VI proprio per la nascitura. La guarigione attribuita all’intercessione di papa Montini e scientificamente non spiegabile.
Anche il miracolo della beatificazione, infatti, riguardava un feto. Nei primi anni ‘90,  in California, i medici avevano riscontrato problemi di natura cerebrale tanto gravi da consigliare alla madre l’aborto terapeutico. La donna, però, si era opposta e, secondo le testimonianze raccolte, aveva chiesto l’intercessione di Paolo VI. Il bambino nacque sano, ma per stabilire se si fosse davanti realmente ad una guarigione inspiegabile, i curatori della causa hanno voluto attendere che il ragazzo diventasse adolescente per escludere ogni complicazione psicofisica di quella gravidanza difficile portata a termine con la convinzione che le preghiere a Paolo VI propiziassero una guarigione straordinaria e sovrannaturale come quella ora certificata dalla consulta medica vaticana.

 

------------------------------------------------------------------------------------

 

Leggi il messaggio di papa Francesco la giornata missionaria

 

------------------------------------------------------------------------------------

Pubblichiamo il Messaggio della CEI per la
13ª Giornata nazionale per la Custodia del Creato
che sarà celebrata il prossimo 1° settembre 2018.

Titolo del Messaggio è “Coltivare l’alleanza con la terra”.
«Finché durerà la terra, seme e mèsse, freddo e caldo, estate e inverno, giorno e notte, non cesseranno» (Gen. 8, 22). Con queste parole la Scrittura indica nell’alternanza dei tempi e delle stagioni un segno di quella stabilità
del reale, che è garantita dalla fedeltà di Dio. Il successivo capitolo di Genesi simboleggerà tale realtà con l’arcobaleno: «Dio disse: “Questo è il segno dell’alleanza, che io pongo tra me e voi e ogni essere vivente che è
con voi, per tutte le generazioni future”» (Gen. 9, 12). L’arco nel cielo richiama il dono della terra come spazio abitabile: Dio promette un futuro in cui l’umanità e gli altri viventi possano fiorire nella pace.

 

------------------------------------------------------------------------------------

Il messaggio di papa Francesco per la 52ma Giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali

sul tema «La verità vi farà liberi» (Gv 8,32).
Quest’anno si celebra, in molti Paesi, domenica 13 maggio 2018, Solennità dell’Ascensione del Signore.

Pubblichiamo di seguito il messaggio del Papa

- Leggi messaggio

 

------------------------------------------------------------------------------------

22 04 2018
La Giornata Mondiale della Terra

La Giornata della Terra (Earth Day) è il nome usato per indicare il giorno in cui si celebrano l’ambiente e la salvaguardia del pianeta Terra. Nata il 22 aprile 1970 per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali della Terra come movimento universitario, nel tempo, è divenuto un avvenimento educativo e informativo che nel 2012 ha visto la partecipazione di oltre un miliardo di persone.
L'iniziativa assume quest'anno un significato molto importante: dice Il Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti, dopo lo storico accordo raggiunto alla Cop21 di Parigi che proprio in quei giorni firmeremo a New York. C'è una via straordinariamente innovativa allo sviluppo globale e l'intesa di Parigi ha saputo indicarla con chiarezza. «La difesa di Nostra Madre Terra, sull'ispirazione giunta dall'Enciclica di Papa Francesco», aggiunge il Ministro, «è allora il nostro primo impegno morale e insieme la nostra speranza per il domani».
La redazione C.

 

------------------------------------------------------------------------------------

Paolo VI sarà santo quest'anno, parola di Francesco.
Lo ha detto il Papa durante l'incontro tenuto con il clero di Roma, nella Basilica di San Giovanni in Laterano.
Una parola lasciata cadere con non chalance nel mezzo di una frase un po’ scherzosa, alla fine di una lunghissima conversazione, ma che contiene una conferma non di poco conto.
Redazione Cattolica sabato 17 febbraio 2018

Giovanni Battista Montini sarà quindi canonizzato nei prossimi mesi.
Del resto lo scorso 6 febbraio la riunione ordinaria dei membri della Congregazione delle cause dei santi aveva dato all’unanimità il via libera al miracolo attribuito all’intercessione del beato Paolo VI.

Riconosciuto il miracolo. Guarita una bambina non ancora nata. La Congregazione delle cause dei santi ha dato all’unanimità giudizio positivo alla guarigione attribuita all’intercessione del beato papa Montini.

Anche il miracolo della beatificazione, infatti, riguardava un feto che nel 2001, in California.
Adesso la strada verso la canonizzazione prevede ancora alcuni passaggi. Sarà infatti il cardinale prefetto della Congregazione delle Cause dei santi, Angelo Amato, a sottoporre al Pontefice l’esito della votazione unanime della ordinaria. Verrà quindi preparato il decreto e infine toccherà a Francesco stabilire la data.

 

------------------------------------------------------------------------------------

la Gmg è per coraggiosi! Giovani non nascondetevi dietro un monitor
Nella vita non bisogna mai perdere il gusto “dell’incontro, il gusto di sognare insieme”:
non lasciate che i “bagliori della gioventù si spengano nel buio di una stanza chiusa in cui l’unica finestra per guardare il mondo è quella del computer e dello smartphone”.
E’ l’invito che Papa Francesco rivolge ai ragazzi del mondo, in vista della XXXIII Giornata mondiale della gioventù, il prossimo 25 marzo.
Nel messaggio, sul tema “Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio” (Lc 1,30), il Pontefice ha già lo sguardo rivolto all’incontro internazionale, nel 2019 a Panamá,
e si rallegra che la tappa diocesana abbia luogo nello stesso anno dell’Assemblea Ordinaria del Sinodo dei Vescovi dedicata proprio ai giovani, “dono prezioso” per “la Chiesa e per il mondo”.
Papa Francesco: 22 febbraio 2018

 

 ------------------------------------------------------------------------------------

Messaggio del Santo Padre Francesco per la Quaresima 2018.

 

Leggi messaggio  

 

------------------------------------------------------------------------------------

26ª Giornata Mondiale del Malato 2018


Messaggio del Santo Padre Francesco: Mater Ecclesiae: «"Ecco tuo figlio ... Ecco tua madre". E da quell'ora il discepolo l'accolse con sé ...»

(Gv 19, 26-27)

 

Leggi messaggio

 

------------------------------------------------------------------------------------

51° giornata mondiale della Pace. 2018
Migranti e rifugiati: uomini e donne in cerca di pace.

Messaggio del Santo padre

 

Leggi messaggio

 

------------------------------------------------------------------------------------

Natale 2017

Papa Francesco: che cos'è il Natale se togliamo Gesù?

“senza Gesù è una festa vuota”

 

------------------------------------------------------------------------------------

19/11/2017

Giornata Mondiale dei Poveri
"Figlioli, non amiamo a parole, ma con i fatti e nella verità": è questa la Parola che apre il messaggio della Prima Giornata Mondiale dei Poveri. E’ desiderio di Papa Francesco che, nelle comunità cristiane, la Giornata dei Poveri sia costellata da momenti di incontro e di amicizia, di solidarietà e di aiuto concreto, di preghiera comune con i poveri. Un invito alla concretezza che, come si legge nella conclusione del messaggio, "si fa richiamo forte alla nostra coscienza credente affinché siamo sempre più convinti che condividere con i poveri ci permette di comprendere il Vangelo nella sua verità più profonda".

 

 

«NON AMIAMO A PAROLE, MA CON I FATTI»
«Se desideriamo offrire il nostro contributo efficace per il cambiamento della storia, generando vero sviluppo, è necessario che ascoltiamo il grido dei poveri e ci impegniamo a sollevarli dalla loro condizione di   emarginazione».


Papa Francesco, dal Messaggio per la Prima Giornata mondiale dei poveri.   

 

------------------------------------------------------------------------------------

28/09/2017

La comunità di Cristo Re dà il benvenuto a don Alex Recàmi, di Borno, che farà il suo ingresso ufficiale in parrocchia, come nuovo diacono,  domenica 1 ottobre 2017 nella messa delle ore 10:00.
Ti ringraziamo, o Dio, per il dono che ci hai fatto inviandoci don Alex a continuare la Tua opera, pronto a raccogliere il testimone di don Alessandro che ringraziamo per la Sua opera.


Don Alessandro Laffranchi: siamo certi che nella Tua nuova parrocchia sarai accettato ed amato, come lo sei stato tra noi.

 

 

------------------------------------------------------------------------------------

Mons. Pierantonio Tremolada nuovo vescovo di Brescia.


Mons. Tremolada è stato nominato dal Papa alla guida della diocesi di Brescia come nuovo vescovo. Succede al 75enne Luciano Monari. Arriverà in città ad ottobre. Ad annunciarlo monsignor Luciano Monari. Nella stessa ora, il cardinale Angelo Scola, Amministratore apostolico dell’Arcidiocesi di Milano, ha annunciato che il Santo Padre Francesco ha nominato monsignor Pierantonio Tremolada nuovo Vescovo di Brescia.
Nella Curia ambrosiana ricopre dal 2012 l’incarico di vicario episcopale per l’evangelizzazione e i sacramenti, incarico in cui rientrano anche gli ambiti della Pastorale Giovanile e Universitaria, e presidente dal 2013 della Fondazione Oratori Milanesi.
Mons. Tremolada è cresciuto nel solco della tradizione pastorale e teologica della diocesi milanese, guidata negli ultimi anni da vescovi come Carlo Maria Martini e Dionigi Tettamanzi, è uno studioso del testo della Bibbia ed esperto, in particolare, dei Vangeli, bravo predicatore, accurato filologo, profondo uomo di spirito.
Nato il 4 ottobre del 1956 a Bareggia, una frazione di Lissone nella provincia di Monza e Brianza.
Nel 1981 è stato ordinato presbitero dal cardinale Martini. Ha frequentato il Pontificio Istituto Biblico, dove nel 1985 ha ottenuto la licenza in Scienze bibliche e nel 1996 il dottorato. Il 28 giugno 2014 ha ricevuto l’ordinazione episcopale.
Autore di diversi testi, dal 1987 al 1995 è stato redattore capo della rivista biblica Parole di Vita.

 

 

------------------------------------------------------------------------------------

Preti fatti su misura?
di GABRIELE FILIPPINI 09 giu 2017

 

  leggi messaggio

 

 

------------------------------------------------------------------------------------

Papa Francesco a Fatima il 12 e 13 maggio 2017

Papa Francesco si recherà in pellegrinaggio al Santuario di Nostra Signora di Fátima, in occasione del centenario delle Apparizioni della Beata Vergine Maria alla Cova da Iria.
Lo rende noto della Sala Stampa vaticana.
Francesco sarebbe quindi il quarto Papa a visitare Fatima, dopo Paolo VI, Giovanni Paolo II e Benedetto XVI.

 

 

------------------------------------------------------------------------------------

 

avvenire.it: mercoledì 1 febbraio 2017
Udienza Papa Francesco: La risurrezione è una realtà certa

Il Pontefice nel corso dell'udienza generale ha esortato i fedeli a non dubitare anche se la morte mette alla prova la nostra fede.

 

  leggi messaggio

------------------------------------------------------------------------------------

Messaggio di Papa Francesco per la Quaresima 2017
«La Parola è un dono. L'altro è un dono».

 

Quaresima 2017. Papa Francesco: l’altro “non è mai un ingombro”
7 febbraio 2017- Radio Vaticana
Nel Messaggio per la Quaresima, Papa Francesco prende spunto dalla parabola dell'uomo ricco e del povero Lazzaro (cfr Lc 16,19-31), per ricordare che l'altro "non è mai un ingombro" e mettere in guardia dal denaro come "idolo tirannico", che "può asservire noi e il mondo intero ad una logica egoistica". L'antidoto: l'ascolto della Parola, che "ci aiuta ad aprire gli occhi per accogliere la vita ed amarla"
“Il primo invito che ci fa questa parabola – scrive in pontefice - è quello di aprire la porta del nostro cuore all’altro, perché ogni persona è un dono, sia il nostro vicino sia il povero sconosciuto. La Quaresima è un tempo propizio per aprire la porta ad ogni bisognoso e riconoscere in lui o in lei il volto di Cristo. Ognuno di noi ne incontra sul proprio cammino. Ogni vita che ci viene incontro è un dono e merita accoglienza, rispetto, amore.
La Parola di Dio ci aiuta ad aprire gli occhi per accogliere la vita e amarla, soprattutto quando è debole”.

 

  leggi messaggio

------------------------------------------------------------------------------------

Messaggio del SANTO PADRE FRANCESCO
per la celebrazione della  XXV°
GIORNATA MONDIALE DEL MALATO

 

 leggi messaggio

------------------------------------------------------------------------------------

Messaggio del SANTO PADRE FRANCESCO
per la celebrazione della 
GIORNATA MONDIALE DELLA PACE

 

 leggi messaggio