Visitazione di Maria a S. Elisabetta (visualizza)

FESTA MOBILE

2° mistero della Gioia
La festa della Visitazione è di origine francescana e ricorda la visita che fece Maria all’anziana cugina Elisabetta dopo avere ricevuto l’annuncio (Annunciazione).
L’angelo spiegò che sarebbe diventata Madre di Gesù per opera dello Spirito Santo e per esemplificare la potenza di Dio, annunciava la maternità di sua cugina Elisabetta.
Entrata nella casa di Zaccarìa, salutò Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino sussultò nel suo grembo. Elisabetta fu colmata di Spirito Santo ed esclamò a gran voce: «Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! A che cosa devo che la madre del mio Signore venga da me? Ecco, appena il tuo saluto è giunto alle mie orecchie, il bambino ha sussultato di gioia nel mio grembo.
È beata colei che ha creduto nell’adempimento di ciò che il Signore le ha detto». (dal Vangelo di Luca 1,39-45)
Questo incontro non è banale anche se non succede nessun miracolo e la straordinarietà è tutta all’interno delle due donne che si incontrano: Maria cerca in Elisabetta un segno di Dio ed Elisabetta nella visita improvvisa di Maria si sente visitata dal Signore. Nel gioioso incontro tra le future madri, il Redentore santificò il suo precursore, Giovanni Battista, già nel grembo di Maria.
La redazione C.

Data

Mag 31 2024
Expired!
error: Content is protected !!