Home page

                                                                                                                     MAPPA STRADALE  

 

 

 

 

 

 

 

- RUBRICA LITURGICA

 

Le Palme
In questo giorno la Chiesa ricorda il trionfale ingresso di Gesù a Gerusalemme in sella ad un  ....

Continua »  

 

Quaresima
La Quaresima ricorda i quaranta giorni trascorsi da Gesù nel ...

Continua »

 

 

NOTIZIARIO

 

RINVIO SACRAMENTI ICFR

il vescovo Pierantonio ha stabilito che le celebrazioni dei sacramenti dell’iniziazione cristiana previste per i mesi di aprile, maggio e giugno, siano rinviate a partire dal mese di settembre.

Leggi il messaggio

 

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE FRANCESCO PER LA QUARESIMA 2020
Leggi il messaggio

 

IL NUMERO TELEFONICO

DELLA PARROCCHIA

030 3700600

E' MOMENTANEAMENTE

DISABILITATO.

Cel. 334 8000209

 

Nuovo bollettino parrocchiale

Clicca per leggere

 

 

Numeri utili

 

 

Il Vescovo Tremolada in queste ore difficili dell'emergenza coronavirus, ha composto una preghiera che affida ora a tutti i fedeli bresciani.

 

 

 

Dove seguire messe e preghiere in TV

 

 
- AVVISI DELLA SETTIMANA-

APRILE 2020

 

 

-Sono disponibili, all’ingresso della chiesa, dei ramoscelli d’ulivo Benedetti per coloro che lo desiderano.

-Dal 7 aprile fino a lunedì 13, potete portare le "cassettine della fraternità della Quaresima" e metterle nel cesto davanti all’altare maggiore dalle 9.30 alle11:00 e dalle 16:00 alle 18:00.

 

Venerdi 10 aprile

-Alle ore 20:00 ci sarà il passaggio della Santa Croce guidata da don Renato, partendo dalla chiesa Cristo Re e proseguendo per le vie Filzi, Stuparich, Bagni e Trento.
Il passaggio della Santa Croce, di Venerdì Santo, sarà senza la presenza dei fedeli che potranno assistere dalle finestre delle proprie abitazioni.

Come segno di partecipazione e solidarietà, si chiede di mettere un cero rosso acceso sul balcone o finestra.
 

Domenica 12 aprile - Pasqua del Signore
Si invita a mettere sui balconi o finestre un drappo bianco, rappresentante l’evento della Risurrezione di Gesù ,è un modo per sentirsi uniti nella preghiera in questo momento delicato e di sofferenza per tutti.

 

Il signore è risorto e benedica le nostre famiglie.

Buona PASQUA

 

Omelia al vangelo del 05-04-2020 a cura di don Renato Baldussi

          -Prima parte

 

          -Seconda parte

 

 

 

Schemi di celebrazione per vivere la Settimana Santa in casa

"Dove vuoi che ti prepariamo la Pasqua?" (Mt 26,17)   A casa vostra!


Di seguito trovi gli schemi delle celebrazioni da vivere in famiglia durante la Settimana Santa.
Alcuni momenti di preghiera sono accompagnati da materiali per il lavoretto dei bambini durante la giornata

(vedi allegati A, B, C, D).

 

 leggi      INTRODUZIONE AL TRIDUO

 

 leggi      DOMENICA DELLE PALME

 leggi      A- RAMO DI ULIVO

 

 leggi      GIOVEDI' SANTO

 leggi      B- ULTIMA CENA

 

 leggi      VENERDI' SANTO

 leggi      C- CROCIFISSO DI S. DAMIANO  

 

 leggi      SABATO SANTO

 

 leggi      DOMENICA DI PASQUA

 leggi      D- DOLCI DI PASQUA

 

 

PER ULTERIORI APPUNTAMENTI LITURGICI CONSULTARE IL SITO DELLA DIOCESI DI BRESCIA www.diocesi.brescia.it

 

 

 

 

Cari fratelli,
vista la situazione particolare determinata dall’epidemia di Covid19 che ci sta mettendo duramente alla prova, e vista l’impossibilità di distribuire il bollettino parrocchiale nella nostra chiesa o nelle case degli anziani ed ammalati, abbiamo pensato di fare cosa gradita pubblicando la copia digitale del numero in uscita e inviandola,
per EMAIL, a tutti quelli che ci hanno lasciato l'indirizzo.

Cliccare sotto la locandina per leggere il bollettino.
Abbiamo voluto fortemente mantenere in vita questo organo che, secondo noi, è un valido aiuto per sostenere e ravvivare la comunità di Cristo Re e ve ne facciamo dono.
Sappiate comunque che, per chi lo desiderasse, potrà acquistare la copia cartacea in Chiesa non appena sarà disponibile.

Con affetto
Don Renato, i catechisti e i volontari della parrocchia

   

 

 

LOCANDINE EVENTI

 

 

EVENTI DI MAGGIO                                     EVENTI DI APRILE

-----

L

M

M

G

V

S

D

 

L

M

M

G

V

S

D

 

 

 

 

 

1

2

3

 

 

 

1

2

 

3

4

5

4

5

6

7

8

9

10

 

6

7

8

-----

 

9

-----

10

-----

11

-----

12

-----

11

12

13

14

15

16

17

 

 

13

14

15

16

 

17

18

-----

19

18

19

20

21

22

23

24

 

20

21

22

23

24

25

26

 

25

26

27

28

29

30

31

 

 

27

28

29

30

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

      FESTA IN PARROCCHIA

     

            Raccolta viveri per i bisognosi                Festa di S. Dorotea e                 Offerta di mele benedette

                                                                           S. Giovanni Bosco                           per S. Dorotea

 

                                                                           

 

 

 

                                                                                            I SANTI LAICI

 Santa del mese di aprile

 

S. GIANNA BERETTA coniugata MOLLA Pediatra e madre di famiglia.
Magenta, Milano, 1922 - 1962
Ricorrenza: 28 aprile

Fu canonizzata nel 2004 da papa Giovanni Paolo II.
Riposa nella cappella della Famiglia Molla al cimitero di Mesero. La sua tomba, è ancora oggi meta di pellegrinaggi e a lei è stato dedicato il "Santuario diocesano della famiglia e centro di spiritualità nella città - Santa Gianna Beretta Molla".
Gianna nacque, da genitori cristiani praticanti e terziari francescani. La famiglia di origini veneziane, dal Seicento si era stabilita a Magenta, dove si era ben presto radicata, dando alla città addirittura un parroco, sette presbiteri e diversi notai.
Penultima degli otto figli sopravvissuti della famiglia Beretta, di cui tre abbracciarono in seguito la vita religiosa.
Battezzata il giorno stesso della sua nascita, Visse a Milano fino ai 18 anni. Lì frequentò la Chiesa dei Padri Cappuccini. Nel 1925, dopo la morte di alcuni fratelli si trasferì a Bergamo.
Medico chirurgo nel 1949 e specialista in pediatria nel 1952, dall’alto spessore umano e spirituale. Continua però a curare tutti, specialmente chi è vecchio e solo. «Chi tocca il corpo di un paziente - diceva - tocca il corpo di Cristo».
Limpida e graziosa. Così appare la dottoressa Gianna Beretta all'ingegnere Pietro Molla nei primi incontri.

Nel 1955 si sposano e vivono a Ponte Nuovo di Magenta, e lei arricchisce di novità gioiose anche la vita della locale Azione cattolica femminile. Dal 1956, svolse il compito di responsabile del Consultorio delle mamme e dell'asilo nido facenti capo all'Opera Nazionale Maternità e Infanzia e prestò assistenza medica volontaria nelle scuole materna ed elementare di stato.
La nascita di tre figli rende la vita di Giovanna Beretta ancora più gioiosa e colma d’amore. Alla quarta gravidanza, ecco la scoperta di un fibroma all'utero, con la prospettiva di rinuncia alla maternità per non morire. Mettendo al primo posto il diritto alla vita, Gianna decide di far nascere Gianna Emanuela, anteponendo amorevolmente la libertà e la salute del nascituro alla propria stessa vita. Con grandi fatiche porta a termine la gestazione, preferendo morire anziché accettare cure che arrecassero danno al feto. La mamma morirà il 28 aprile 1962.

 

 

Frase presa dai discorsi o omelie di Papa Francesco

 Oggi, nel dramma della pandemia, di fronte a tante certezze che si sgretolano, di fronte a tante aspettative tradite, nel senso di abbandono che ci stringe il cuore, Gesù dice a ciascuno: “Coraggio: apri il cuore al mio amore. Sentirai la consolazione di Dio, che ti sostiene”.

Celebrazione della Domenica delle Palme e della Passione del Signore

Angelus dalla Biblioteca del Palazzo Apostolico Vaticano
5 aprile 2020