.

Home page

 

Via Fabio Filzi, 5 - 25128 Brescia       [Mappa stradale]

 
 
 
 
 
 

 

 

- RUBRICA LITURGICA

 

Solennità di Cristo Re

Nella Chiesa cattolica, Cristo rappresenta il Re dell’Universo a cui tutti gli uomini e le altre ....

Continua »

 

Presentazione della B. V. Maria al tempio.
La Presentazione della B. V. Maria è una memoria liturgica della Chiesa cattolica che ricorda ....

Continua »

 

67ª Giornata Nazionale del Ringraziamento.
Nel 1973, con la pubblicazione del documento pastorale “La Chiesa e il mondo rurale italiano”, i vescovi italiani hanno assunto questa giornata come ....

Continua »

 

 

 

 

- NOTIZIARIO  2017

 

Giornata Mondiale dei Poveri
"Figlioli, non amiamo a parole, ma con i fatti e nella verità": è questa la Parola che apre il messaggio della Prima Giornata Mondiale dei Poveri. E’ desiderio di Papa Francesco che .....

Continua »

 

«Non amiamo a parole, ma con i fatti»
«Se desideriamo offrire il nostro contributo efficace per il cambiamento della storia, generando vero sviluppo, è     necessario che ...

Continua »

 

 

.

 

 

"Solennità di nostro Signore Gesù, Re dell'Universo: a Lui solo il potere, la gloria e la maestà negli infiniti secoli dei secoli."

 

 

 

È disponibile in parrocchia il nuovo numero del bollettino parrocchiale “Il REGNO”.

 

 

 

CENTRI DI ASCOLTO

 

- AVVISI DELLA SETTIMANA-


NOVEMBRE 2017


Sabato 18
-Alle 14:30, in oratorio, incontro, per i genitori del 3° anno e per i genitori e ragazzi del 1° anno del nuovo cammino d’iniziazione cristiana.
-Alle 15:00, nel salone dell’oratorio, festa per gli anziani.
-alle 20:45, in chiesa, concerto del Gruppo LORIBAND: “Narrar d’incanto e meraviglia” musiche dal XIV al XVIII secolo.

 

Domenica 19
-Alle 15:45, in teatro, spettacolo di burattini per ragazzi e famiglie.
-Alle 19:15, in oratorio, incontro del gruppo adolescenti.

Lunedì 20
-Alle 20:45, presso il “Folle volo”, via Trento 64/a, “Per…corri la Pace” Cronache con l’immagine del viaggio sui luoghi di don Milani, Dossetti, La Pira.

Martedì 21
-Alle 16:00, in sacrestia, la catechesi biblica.
-Alle 20:45, nel salone dell’oratorio, si conclude la riflessione su don Milani con “Lettere ad una professoressa”. Relatore Franco Tolotti.
 

Giovedì 23

-Alle 20:00, in oratorio, incontro del gruppo giovani.


Sabato 25
-Alle 20:45, in chiesa, 5° edizione del concerto “ARMONIE CELESTI” con la nostra Corale, cantanti e strumentisti diretti da Gerard Colombo.

Domenica 26- Solennità di Cristo Re
Tradizionale Pesca di beneficenza, Castagne e Vin brülé, Gazebo lavoretti artistici.

 

 

 

 

LOCANDINE EVENTI

 

             NOVEMBRE                                                         DICEMBRE

L

M

M

G

V

S

D

 

L

M

M

G

V

S

D

 

 

1

2

3

4

5

 

 

 

 

 

 

 

 

 

1

6

 

7

8

9

10

11

12

 

2

-----

3

-----

4

 

5

 

6

 

7

 

8

13

14

 

15

 

16

 

17

18

19

 

9

 

10

 

11

12

13

-----

14

15

-----

20

-----

21

-----

22

23

24

25

-----

-----

26

-----

-----

 

16

 

17

-----

18

 

19

20

21

22

 

27

28

29

 

30

 

 

 

 

23

24

 

25

26

27

 

28

 

29

 

 

 

 

 

 

 

30

31

 

 

 

 

 

 

 

 

SANTO/BEATO BRESCIANO DEL MESE

 Novembre

 

 

Beato Sebastiano (Salvatico) Maggi, sacerdote. La dedizione allo studio gli valse il titolo di maestro in sacra teologia.
Nato nel 1414 a Brescia - Morto a Genova nel 1496.
In visita come Vicario Generale nel convento di Santa Maria di Castello (Genova), cadde ammalato e spirò. Le sue spoglie sono venerate in quella chiesa.
La fama di santità e la testimonianza di miracoli portarono all'istruzione del processo, coronato dall'approvazione del culto da parte di Clemente XIII nel 1760.

Nacque dalla nobile e potente famiglia Maggi discendente da Federico, fratello di Berardo, vescovo di Brescia.
Nel 1429, quindicenne, Salvatico Maggi entrò nell'Ordine dei frati predicatori, nel convento di S. Domenico a Brescia e assunse il nome di fra Sebastiano.
Il Maggi, come sacerdote dell’Ordine dei Predicatori, predicò il Vangelo e si occupò dell’osservanza della disciplina nei conventi. Intervenne in molte riforme e tentativi di riforma di conventi attuati nell'area lombarda.
Nel 1495, come superiore del convento di Firenze, fu nominato giudice, da Papa Alessandro VI, nel procedimento avviato contro G. Savonarola e dovette proibire la predicazione.
Fu chiamato a reggere vari conventi. Santa Maria delle Grazie a Milano, poi Brescia, Mantova, Verona, Piacenza e Bologna. Si distinse, come priore, per le sue capacità di governo e per gli sforzi di tener vivo lo spirito della riforma dell'Osservanza promossa da Santa Caterina da Siena e dal beato Raimondo da Capua.
Per due volte fu vicario Generale della Congregazione di Lombardia.
Durante il priorato del convento di San Domenico di Brescia (1450 54), quando la città fu flagellata dalla peste, ebbe modo di mostrare tutta la sua carità. Venne descritto come “uomo dotato di una dolce bontà, di mitezza e affabilità, retto, giusto e santo”. A Genova, ove in qualità di vicario generale era in visita al convento di Santa Maria di Castello, ebbe modo di conoscere santa Caterina Fieschi Adorno, per cui dai genovesi è ricordato come il «confessore» della Santa.
Fù confessore anche di Ludovico Sforza detto il Moro.
Nel 1797 i suoi resti mortali conservati incorrotti vennero traslati dall'antico a un nuovo altare di Santa Maria di Castello (Genova)

Memoria liturgica: 16 dicembre mentre nella diocesi di Brescia è ricordato il 7 novembre.

 

 

 

 

 

Frase presa dai discorsi o omelie di Papa Francesco:

«Il Padre nostro è la preghiera dei poveri. La richiesta del pane, infatti, esprime l’affidamento a Dio per i bisogni primari della nostra vita. Il Padre nostro è una preghiera al plurale: il pane che si chiede è nostro, e ciò comporta condivisione, partecipazione e responsabilità comune».

Papa Francesco