Home page

                                                                                                                     MAPPA STRADALE  

 

 

 

 

 

 

 

- RUBRICA LITURGICA

 

 

Battesimo di Gesù
1° mistero della Luce
La Festa del Battesimo di Gesù conclude il periodo natalizio dell'anno liturgico.
Nell’atto battesimale cui si sottopose Gesù, c’è tutto il ...

Continua »

 

Epifania
Il 6 gennaio la Chiesa Cattolica festeggia l'adorazione di Gesù da parte dei ...

Continua »

 

 

 

 

NOTIZIARIO

 

Messaggio del santo Padre Francesco per la Giornata Mondiale della Pace

"LA CULTURA DELLA CURA COME PERCORSO DI PACE"

Leggi il messaggio

 

 

 

Variazione testi nella nuova edizione del Messale Romano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Patrona secondaria della

diocesi di Brescia

 

 

 

 

 

 

 

 
- AVVISI DELLA SETTIMANA-

GENNAIO 2021

 


Domenica 24 gennaio
- Alle ore 11:15 S. Messa in suffragio di Don Enrico Bonazza.
- Alle 15:45 incontro On-line dei ragazzi post cresima.

Domenica 31 gennaio
Spiedo o grigliata con polente, da asporto.
Prenotazione presso la canonica o in sacrestia dopo le S. messe.
-A partire dalle ore 12:15, è possibile ritirare.

Tesseramento ANSPI
per il 2021 (6 Euro) iscrizioni presso la segreteria o in sacrestia dopo le sante messe.

Raccolta fondi per salvare Angelo dalla strada.
Potete effettuare il versamento sul conto intestato a PARROCCHIA CRISTO RE - Banca MTS
IBAN: IT74K0103011200000000777105
Causale: Salviamo Angelo dalla strada

Continua la raccolta alimentare
o offerta per i bisognosi della parrocchia.
I generi alimentari vengono distribuiti presso il “Punto Carità”, via F. Filzi 3, tutti i lunedì dalle 14:30 alle 16:30.

 

 

 

LOCANDINE EVENTI

 

 

EVENTI DI GENNAIO                                    EVENTI FEBBRAIO

-----

-----

 

L

M

M

G

V

S

D

 

L

M

M

G

V

S

D

 

 

 

 

 

 

 

 

1

 

2

3

 

1

2

3

4

 

5

 

6

 

7

 

4

5

6

7

8

9

10

 

8

 

9

 

10

 

11

 

12

 

13

 

14

 

11

12

 

13

14

15

16

17

 

15

 

16

 

17

 

18

 

19

20

21

 

18

 

19

 

20

 

21

 

22

23

 

24

 

 

22

 

23

24

25

26

27

28

25

 

26

 

27

 

28

29

 

30

31

-----

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

        

                                                       EPIFANIA A CRISTO RE -  PRESEPE VIVENTE 

                                                                                                       

VITA DEI  SANTI CON LE STIGMATE

 Santo del mese di gennaio

 

 

San Carlo da Sezze al secolo Giancarlo Marchionne,

Religioso laico dell'Ordine dei Frati Minori Riformati.
Sezze, Latina, 19 ottobre 1613 - Roma, 6 gennaio 1670
Nel 1959 è stato dichiarato santo da papa Giovanni XXIII.
Ricorrenza: 6 gennaio giorno della sua morte.

Nato da genitori contadini, dopo un'istruzione di base, sicuramente elementare, Giancarlo si rifiutò di proseguire gli studi a causa di un non meglio specificato incidente con il maestro e allora venne avviato dai genitori al lavoro dei campi, come e pastore.
A 17 anni fece voto di castità in onore della Vergine e nel 1636 chiese ed ottenne di entrare nella provincia romana dei Frati minori riformati.
Fu addetto, ai lavori consueti del suo stato (era religioso laico) alla cucina, al refettorio, alla portineria, al giardino, come questuante e sacrestano. Nel 1637 emise la professione religiosa con il nome di Fra. Carlo da Sezze.
Indossato finalmente, come desiderava, l’abito francescano, si dedicò all’adorazione del Santissimo Sacramento.
Carlo si distinse per una dote, pur avendo a malapena concluso gli studi elementari, in un'insospettabile attività letteraria, ebbe doni di scienza straordinari e questo gli permise di realizzare numerosi testi di opere ascetico-letterarie che vanno dall’autobiografia alla teologia mistica: i Pontefici Alessandro VII e Clemente IX lo scelsero come consigliere.
IL MIRACOLO
Ricevette le stigmate nel 1648 nella chiesa di San Giuseppe a Capo le Case, a Roma. Secondo il suo racconto, ascoltando la Santa Messa, al momento dell'elevazione, vide scaturire un raggio dall'ostia, che lo colpì nel cuore, procurandogli un grandissimo dolore. Successivamente si trovò una piaga sul petto a forma di croce, fu uno stigma che ebbe con sé per tutta la vita.
LA COMMISSIONE MEDICA
Alla sua morte, venne ordinata l'autopsia del petto e si scoprì una piaga che attraversava il cuore e altri segni, riconosciuti di origine soprannaturale e dichiarati miracolosi da tredici medici, di cui sette incaricati dalla Congregazione dei Riti.
Nel 2004 il cardinale José Saraiva Martins, allora prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi, ricordò come Carlo da Sezze sia l'unico santo nella storia della Chiesa ad aver ricevuto questo segno dell'amore di Dio direttamente dall'Eucaristia.
Le sue spoglie sono conservate nella chiesa di S. Francesco a Ripa, quartiere Trastevere a Roma. dove morì.

Patrono di Sezze e della diocesi di Latina-Terracina.

 

Frase  presa dai discorsi o omelie di Papa Francesco

 “Io prego per l’unità?”. È la volontà di Gesù ma, se passiamo in rassegna le intenzioni per cui preghiamo, probabilmente ci accorgeremo di aver pregato poco, forse mai, per l’unità dei cristiani. Eppure da essa dipende la fede nel mondo; il Signore infatti ha chiesto l’unità tra noi «perché il mondo creda» (Gv 17,21).

20 gennaio 2021  
Udienza Generale