Home page

                                                                                                                     MAPPA STRADALE  

 

 

 

 

 

 

 

- RUBRICA LITURGICA

 

La fede non va in vacanza
Durante la vacanza riserviamo sempre un tempo a Dio e non dimenticare il ....

Continua »

 

Quarto mistero della gloria.
La Festività dell’Assunzione commemora la glorificazione del corpo e dell'anima della Madre di Dio, colei che ha raggiunto la
....

Continua »

 

 

 

NOTIZIARIO

 

RINVIO SACRAMENTI ICFR

il vescovo Pierantonio ha stabilito che le celebrazioni dei sacramenti dell’iniziazione cristiana previste per i mesi di aprile, maggio e giugno, siano rinviate a partire dal mese di settembre.

Leggi il messaggio

 

 

 

IL NUMERO TELEFONICO

DELLA PARROCCHIA

030 3700600

E' MOMENTANEAMENTE

DISABILITATO.

Per chiamare il Parroco

Cel. 334 8000209

 

 

 

 

 

 

 

Beata sei, Maria, perché oggi

sei stata assunta sopra

i cori degli angeli e

trionfi con Cristo in eterno.

 

 

 

 

 

 

 

 

 
- AVVISI DELLA SETTIMANA-

AGOSTO 2020


 

Buone vacanze

 

 

-Continua la raccolta alimentare o offerta per i bisognosi della parrocchia.


-A partire dal 30 luglio fino al 4 settembre, dal lunedì al venerdì,dalle 9:30 alle 11:30,  presso il Punto Comunità di Borgo Trento, inizia la raccolta libri di testo per alunni delle Scuole Medie riservato ai soli allievi della Scuola Secondaria di Primo Grado "Lana Fermi".
 


Con l'occasione delle riprese delle S. Messe sono riprese anche le trasmissioni radio tramite l'apparecchiatura apposita acquistata in parrocchia.
-Resta sospesa la S. Messa feriale delle ore 8:00.

-Il parroco e disponibile in chiesa dalle 10 alle 11 e dalle 16 alle 18.



RINVIO SACRAMENTI ICFR
il vescovo Pierantonio ha stabilito che le celebrazioni dei sacramenti dell’iniziazione cristiana previste per i mesi di aprile, maggio e giugno, siano rinviate a partire dal mese di settembre.
A settembre verrà comunicata la data per le cresime a Cristo Re.
 


   

 

 

LOCANDINE EVENTI

 

 

EVENTI DI SETTEMBRE                                     EVENTI DI AGOSTO

-----

L

M

M

G

V

S

D

 

L

M

M

G

V

S

D

 

 

1

-----

2

-----

3

-----

4

-----

5

6

 

 

 

 

 

 

1

2

7

8

9

10

11

12

13

 

3

 

4

 

5

 

6

 

7

 

8

9

14

15

16

17

18

19

20

 

10

-----

11

-----

12

-----

13

-----

 

14

15

16

21

22

23

24

25

26

27

 

17

18

19

20

21

22

23

 

28

29

30

 

 

 

 

 

 

24

25

26

27

 

28

 

29

30

 

 

 

 

 

 

31

-----

 

 

 

 

 

 

 

        

                         

             Benedizione statua S. Pio           Riparazioni tetto chiesa dopo i danni del mal tempo del 11-07-2020   

                           05/07/2020                                                                                                                             

                                                                                            I SANTI LAICI

 Santo del mese di agosto

 

S. STEFANO I° D’UNGHERIA RE (laico)
Esztergom, Ungheria, ca. 969 - Budapest, Ungheria, 1038

Alla nascita ebbe il nome di Vajk.

Stefano venne canonizzato da papa Gregorio VII nel 1083 come santo Stefano d'Ungheria.

Ricorrenza: 16 agosto


Fu il primo re ad essere canonizzato come santo.
Figlio del capotribù magiaro Géza ancora essenzialmente pagano, da bambino ricevette una profonda educazione cristiana e all'età di 10 anni, gli venne imposto un nuovo nome cristiano, Stefano (in onore del protomartire santo Stefano, patrono della chiesa di Passavia).
Intorno al 995 sposò la principessa Gisella di Baviera, figlia di Enrico II e di Gisella di Borgogna, che lo sostenne nella sua opera e che alla sua morte si richiuse nel monastero benedettino di Passau.
Stefano e Gisella ebbero almeno tre figli: due maschi, Imre (poi canonizzato come sant'Emerico) e Otto, e una femmina, Edvige. Stefano sopravvisse a tutti i suoi figli.
Ricevuta da papa Silvestro II la corona del regno d'Ungheria nella notte di Natale dell'anno mille con il titolo di "re apostolico". Fu un re giusto e pacifico nel governare i sudditi ed è stato il primo re ungherese, fondatore dello Stato e della Chiesa ungherese. Organizzò non solo la vita politica del suo popolo, riunendo le 39 contee in unico regno, ma anche quella religiosa. Si adoperò per propagare la fede cristiana tra gli Ungheresi: riordinò la Chiesa nel suo regno, gettando le fondamenta di una solida cultura cristiana. Egli divise il territorio in diocesi, imponendo che ogni dieci villaggi fosse eretta una chiesa il cui parroco era mantenuto a spese dei villaggi medesimi e all'interno delle abbazie e dei monasteri trovarono sede le scuole. Le arricchì di beni, facendo generose offerte, fra cui la più famosa, l’abbazia benedettina di San Martino di Pannonhalma (oggi riconosciuta come patrimonio dell'umanità dall'UNESCO).
Stefano contrastò le usanze pagane e favorì la diffusione del Cristianesimo con numerose leggi.
Stefano avrebbe voluto abdicare per ritirarsi ad una vita di contemplazione spirituale affidando il regno nelle mani dell'unico figlio ancora vivente, Imre, tuttavia nel 1031 questi venne ferito a morte in un incidente di caccia.
Poco dopo la sua morte, iniziarono le segnalazioni di miracoli di guarigione che sarebbero accaduti nei pressi della sua tomba.

 

 

 

Frase presa dai discorsi o omelie di Papa Francesco

 Tutto fa la grazia, tutto! Da parte nostra soltanto la disponibilità a riceverla, non la resistenza alla grazia: la grazia fa tutto ma ci vuole la “mia” responsabilità, la “mia” disponibilità.

Domenica 26 luglio 2020
   Angelus in Piazza San Pietro