.

Home page

 

Via Fabio Filzi, 5 - 25128 Brescia       [Mappa stradale]

 
 
 
 
 
 

 

 

- RUBRICA LITURGICA

 

Battesimo di Gesù
1° mistero della Luce

 La Festa del Battesimo di Gesù conclude il periodo natalizio dell'anno liturgico.
Nell’atto battesimale cui si .....

Continua »  

 

Epifania
Il 6 gennaio la Chiesa Cattolica festeggia l'adorazione di Gesù da parte dei “Magi”.
L’origine di questa festa è ..
.

Continua »  

 

Solennità di Maria SS. Madre di Dio.
"Senza passare attraverso lo sguardo della Madre, non si può arrivare al cospetto del Padre".

Continua »  

 

 

- NOTIZIARIO 2017-2018

 

Messaggio del Santo Padre Francesco per la celebrazione della 52° giornata della Pace.

Leggi il messaggio

 

 

 

 

 S. Angela Merici

Patrona secondaria della diocesi

 

 

 

Battesimo di Gesù
Una voce dal cielo:
«Tu sei il Figlio mio, l'amato: in te ho posto il mio compiacimento». (Mc. 1,11)

 

 

 

  Nuovo numero del bollettino parrocchiale "Il REGNO"

 

 

- AVVISI DELLA SETTIMANA-

 

GENNAIO 2019

 


Sabato 19
-Alle 14:30, in oratorio, incontro per i genitori del 3° anno e per genitori e bambini del 1° anno del nuovo cammino d’iniziazione cristiana.
-Alle 20:45, in teatro, commedia dialettale che replica domenica 20 alle 15:45.

Domenica 20
-Alle 20:00, in oratorio, incontro del gruppo adolescenti.


Martedì 22
-Alle 20:45, nel quadro delle iniziative per il mese della Pace, presso il teatro parrocchiale, proiezione del film “La caduta”, sugli ultimi giorni di Hitler.
 

Venerdì 25

-Alle 20:30, in oratorio, incontro dei catechisti con don Giovanni.


Sabato 26
-Alle 14:30 incontro dei genitori del 5° anno del nuovo cammino d’iniziazione cristiana.
-Alle 20:45, in teatro, commedia dialettale, che replica domenica 27 alle 15:45.


Domenica 27 - Solennità di S. Angela Merici.
-Alle ore 17:00, dalla scuola elementare Cesare Battisti, partenza della MARCIA DELLA MEMORIA, in ricordo delle vittime e dei deportati nei campi di sterminio.
La parrocchia aderisce all’iniziativa.

 

 

 

LOCANDINE EVENTI

 

                GENNAIO                                                             FEBBRAIO

-----

L

M

M

G

V

S

D

 

L

M

M

G

V

S

D

 

 

1

2

3

4

5

6

 

 

 

 

 

 

 

 

1

2

3

7

 

8

9

10

11

12

13

 

4

5

6

7

8

9

10

14

15

 

16

17

18

19

-----

20

-----

 

11

12

13

14

15

16

17

21

22

-----

23

 

24

25

26

-----

27

-----

-----

 

18

19

20

21

22

23

24

28

29

30

-----

31

 

 

 

 

25

26

 

27

28

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SANTA  LAICA DEL MESE

 gennaio

 

SANTA AGNESE vergine e martire.
Nata a Roma, fine sec. III, o inizio IV°.
La data della morte non è certa, qualcuno la colloca tra il 249 e il 251, secondo altri nel 304.
Nulla sappiamo di preciso della famiglia di origine. Collazionando le fonti però ne escono alcuni dati: Agnese nacque da genitori romani e cristiani, appartenenti forse a una famiglia patrizia e si consacrò giovanissima a Dio.
Diverse sono le storie sulla vita e martirio, dall’insieme di numerosi dati si può ricavare che quando era ancora dodicenne, scoppiò una persecuzione, Agnese, che aveva deciso di consacrare al Signore la sua verginità, fu denunciata come cristiana. dal figlio del prefetto di Roma, invaghitosi di lei ma respinto, messa a morte per la sua forte fede, all’età di tredici anni, forse per decapitazione come asseriscono Ambrogio e Prudenzio, oppure mediante fuoco, secondo San Damaso. Fu esposta nuda in un luogo per pubbliche prostitute oggi cripta di Sant’Agnese in piazza Navona. Un uomo che cercò di avvicinarla cadde morto prima di poterla sfiorare e altrettanto miracolosamente risorse per intercessione della santa. Fu gettata nel fuoco, ma per le sue orazioni, le fiamme si divisero senza lambirla, mentre i capelli le crebbero al punto di ricoprire il corpo nudo. fu allora colpita con colpo di spada alla gola, nel modo con cui si uccidevano gli agnelli. Senza mai perdere la propria verginità.
La crudeltà fu tanto più detestabile in quanto  non si risparmiò neppure la sa tenera età.
Le notizie sulla vita e il martirio sono varie e talvolta contrastanti, ma hanno riferimenti antichi, primo fra tutti un carme inciso sulla sua lastra tombale, composto da papa Damaso, morto nel 384, che riporta una fonte orale. Secondo la quale, Agnese affrontò il rogo con coraggio e con l’atto di coprirsi il corpo nudo con i capelli.
L’intrepido coraggio di Agnese, giovanissima eppure matura nella fede, è esaltato da sant’Ambrogio che, basandosi su tradizioni orali, parla della costrizione a adorare dei pagani, e di un tiranno che la voleva in sposa. Agnese preferì il martirio, e venne trafitta con la spada.
Patronato: protettrice di vergini e di fidanzate in quanto scelse Cristo come suo fidanzato.
Emblema: Giglio, Palma, può presentare il corpo coperto da lunghe chiome, spesso è raffigurata con un agnello, simbolo del candore e del sacrificio.

Dopo la sua morte, il corpo fu sepolto nelle catacombe lungo la via Nomentana, oggi conosciute con il suo nome.
Nel secolo successivo alla sua morte, sul luogo della sua sepoltura, Costantina, figlia di Costantino, volle costruire una chiesa per onorarla.
Ricorrenza: 21 gennaio

 

 

 

Frase presa dai discorsi o omelie di Papa Francesco:

Servire il Signore significa ascoltare e mettere in pratica la sua parola. È la raccomandazione semplice, essenziale della Madre di Gesù, è il programma di vita del cristiano.

Angelus in Piazza San Pietro

20 gennaio 2019